L’elettrostimolazione muscolare inclusa quella transcutanea (TENS)è un tipo di corrente alternata che mediante l’uso di impulsi provoca una contrazione muscolare simile a quella naturale. Essa viene usata per trattare numerose patologie muscolari: migliora il trofismo della zona trattata, diminuisce i processi infiammatori, aumenta l’ossigenazione dei tessuti e riduce le aderenze.

Le correnti interferenziali si applicano invece prevalentemente per attenuare il dolore. Esse provocano una vasodilatazione che riduce l’infiammazione e sono particolarmente indicate nei dolori del collo, della schiena e in generale nelle lombalgie.

Le correnti diadinamiche vengono anche chiamate antalgiche per il loro effetto sul dolore e sono particolarmente efficaci anche nella ipotrofia muscolare da immobilizzazione e nelle aderenze dei tessuti connettivali. Queste onde si ottengono modificando le correnti elettriche sinusoidali a bassa frequenza e combinandole tra di loro. I fisiatri e i fisioterapisti scelgono le diverse terapie sulla base delle indicazioni terapeutiche e tenendo conto delle necessità del paziente.

È Indicata per

– processi infiammatori
– aderenze dei tessuti del connettivo o    cicatrici
– dolori
– ipotrofia muscolare da immobilizzazione

È Controindicata nel caso di

– pazienti con pace-maker
– pazienti con protesi metalliche
– gravidanza
– ulcere cutanee e alterazioni della sensibilità cutanea al calore
– pazienti con trombosi venose profonde
– portatori di protesi metalliche site in vicinanza dell’area da riscaldare.