L’urologia si occupa delle patologie dell’apparato genito-urinario, nell’uomo e nelle donne. Nell’uomo vengono eseguite anche visite periodiche di controllo per la prevenzione del tumore prostatico nella fascia di età tra i 50 e i 70 anni. Altri controlli vengono eseguiti in diverse fasce di età per individuare varicoceli che possono essere responsabili di infertilità maschile, turbe andrologiche quali la eiaculazione precoce, malformazioni dei genitali esterni o esiti di interventi chirurgici. L’urologo segue poi tutte le problematiche inerenti l’apparato urinario in ambo i sessi, quali disturbi renali, vescicali e della uretra. Si occupa anche della somministrazione di farmaci idonei a ridurre o eliminare tali problematiche svolgendo in parte la funzione di andrologo.

Nell’ambulatorio urologico vengono eseguite le seguenti prestazioni:

a) prima visita
b) visita di controllo
c) consulto
d) puntura evacuativa di idrocele
e) cateterismo vescicale
f) dilatazioni uretrali progressive
g) liberazioni sinechie prepuziali