fbpx
Laureato presso l’Università di Padova nel 1971 dove ha conseguito la specializzazione in radiologia, radioterapia, oncologia e ginecologia, e dove ha insegnato come professore a contratto. Ha diretto i centri oncologici di Trento e di Venezia e successivamente la Radioterapia Oncologica di Verona, insegnando presso la locale Università. Si è dedicato allo studio dell’ipertermia dal 1997 e da vari anni fa parte della European Society for Hyperthermic Oncology (ESHO) e del gruppo di ricerca Atzelsberg Circle con sede ad Erlangen. Invitato dalla Kadota Foundation a partecipare alla Consensus Conference di Osaka nel 2004 dove si sono stabilite le linee guida sulla ipertermia, ha ricevuto l’anno successivo il premio europeo sulla ricerca in questo settore (ESHO-BSD Award 2005). Membro dell’Editorial Board della rivista International Journal of Hyperthermia e collaboratore di vari giornali scientifici quali Strahlenterapie, Breast Care.  Nel 2012 ha ricevuto l’invito a far parte dell’Organizing Committee del congresso mondiale di ipertermia tenutosi a Kyoto ( ICHO 2012). In Italia ha coordinato il Gruppo di studio sull’ipertermia della Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica ed è stato membro della Commissione Regione Veneto per i Protoni e per la PET. Ha collaborato con il Ministero della Salute e con l’Istituto Superiore di Sanità al progetto per l’introduzione delle linee guida sulla ipertermia oncologica nel sistema sanitario nazionale. Dal marzo 2016 partecipa alla ricerca ” Functionalized Magnetosomes for Thermotherapy of Glioblastoma” promossa dalla università di Verona in collaborazione con l’Università di Firenze. Consigliere scientifico della Andromedic MEA con sede a Singapore dal 2017 e della Magforce con sede a Berlino dal 2018.