L’endocrinologia è quella branca della medicina che si occupa di ormoni e dei loro effetti sull’organismo.

Gli ormoni sono mediatori biochimici prodotti da un aggregato cellulare inserito in un contesto anatomico chiamato ghiandola endocrina. Essi giungono, principalmente attraverso il flusso sanguigno, a produrre precisi effetti a distanza su altre ghiandole (ormoni regolatori) o su altri distretti dell’organismo (ormoni effettori) . Tale distinzione è semplificativa e pertanto soffre di imprecisione ma dà subito l’idea della complessità della materia che lo specialista endocrinologo si trova ad affrontare . Infatti esiste una “corrispondenza “ continua e un “equilibrio secretivo” tra le varie ghiandole endocrine e la rottura di questo equilibrio si concretizza nella malattia endocrina con carenza o eccesso di produzione di uno o più ormoni .

La corretta produzione di ormoni è essenziale per la qualità di vita e per la vita stessa. Essa ha un ruolo essenziale nella nascita, nell’accrescimento, nello sviluppo e mantenimento dell’attività sessuale, nella riproduzione, nella regolazione del peso corporeo, nell’alimentazione e nel metabolismo dei substrati alimentari , nella funzione cardiovascolare e in quella neuro cognitiva, nella depressione e nella irritabilità… in pratica in tutte le funzioni dell’organismo.

A seguito si riportano le principali disfunzioni endocrine e le loro espressioni patologiche ove si noterà che per ogni malfunzionamento ghiandolare possono corrispondere sintomi con caratteri opposti .
Malattie dell’ipofisi: nanismo, gigantismo, disfunzioni ossee, diabete, disfunzioni oculari, galattorrea e disfunzioni mammarie…
Malattie della tiroide: dimagramento e perdita muscolare, aumento di peso, cretinismo, nanismo, insonnia oppure letargia, irritabilità oppure apatia, difficoltà alla concentrazione, dolore muscolare, astenia, cardiopalmo, instabilità pressoria, disturbi oculari… molto altro ma soprattutto rischio di partorire bimbi con deficit mentale in donne gravide ipotiroidee non adeguatamente trattate.
Malattie delle paratiroidi: calcolosi renali, infezioni urinarie, fratture ossee, aritmie cardiache…
Diabete: cecità, insufficienza renale, scompenso cardiaco, dolore neuropatico, ulcere plantari, infezioni urinarie, impotenza…
Malattie delle Surreni: obesità, diabete, ipertensione, scompenso cardiaco, emorragie, impotenza, fratture spontanee, aritmie cardiache.
Malattie delle gonadi: nella donna virilizzazione, amenorrea, infertilità. Nell’uomo femminilizzazione, impotenza, infertilità….

L’endocrinologo è colui che ha il compito di individuare in campo così complesso quale o quali ormoni vengano prodotti irregolarmente portando a una o più delle sintomatologie sopra sinteticamente elencate e porvi rimedio con farmaci, chirurgia o altra terapia (immunologica , radioterapica….) .